Quale scienza al tempo del Covid 19?